Sei in: Home » Attrazioni » Palenque » Sito Archeologico di Palenque
Attrazioni

Sito Archeologico di Palenque

Sito Archeologico di Palenque

Uno dei luoghi più caratteristici del Messico è senza ombra di dubbio Palenque, un sito archeologico Maya situato nel Chiapas, stato che si trova nell'estremo sud della nazione, vicino al confine con il Guatemala.

Il sito in questione sorge in prossimità delle acque del fiume Usumacinta, circa 130 km a sud rispetto a Ciudad del Carmen. Pur essendo un sito dalle dimensioni non eccezionali è ritenuto uno dei più belli appartenenti alla civiltà Maya, per via di edifici e sculture del tutto particolari.

Con molta probabilità l'antico nome di questo sito era Otutum, che significa “case fortificate”, ma in seguito gli spagnoli la ribattezzarono Palenque.

Palenque conobbe il suo massimo splendore a ridosso del VII secolo d.C., ovvero quando vennero edificati gli edifici più importanti come il Gruppo della Croce, il Tempio delle Iscrizioni e il Palazzo.

Queste costruzioni sono di una magnificenza davvero unica, e ai tempi dovevano essere di una bellezza davvero rara, con le piramidi di color rosso che spiccavano in mezzo al verde intenso della fitta vegetazione della zona.
Qui vi erano, e in parte vi sono ancora, le splendide decorazioni che gli artisti eseguivano sugli edifici che venivano interamente ricoperti di stucco. Ciò che si è conservato è per via dell'umidità della foresta tropicale, che ha evitato l'eccessivo seccarsi delle opere.

Tra gli edifici più importanti spiccano il Palacio ed il Tempio delle Iscrizioni (che presenta anche una tomba nascosta). Il Palacio era l'edificio residenziale del sovrano ed era articolato in diverse stanze, corridoi e cortili, tuttora ben conservati.

Da segnalare poi l'uso costante di cresterías, alte merlature traforate che elevano ed alleggeriscono gli edifici. La funzione di queste merlature era più che altro estetica.

Durante il periodo di massimo splendore vi erano numerosissimi templi elevati su piccole piramidi. Internamente vi erano raffigurazioni e sculture del dio a cui erano dedicati. In particolare erano presenti delle splendide lastre di pietra decorate accuratamente; veri e propri capolavori di epoca pre-colombiana.

A partire dall'VIII secolo però la città comincia a perdere il suo fascino, entrando in una fase di lenta ma inesorabile decadenza. Questo a causa soprattutto della vicinanza con un altro sito Maya e con l'arrivo di nuovi popoli provenienti dalla zona del Golfo del Messico.

Una gita a Palenque è d'obbligo per tutti coloro che avessero intenzione di recarsi nel sud del Messico. Il sito è raggiungibile con circa due ore d'auto da Ciudad del Carmen, San Cristobal de las Casas e Villahermosa. Nelle vicinanze vi è inoltre lo splendido museo dove sono conservati i preziosi manufatti di epoca Maya.